Archivio Comunicati

Comunicati

Archivio comunicati

15 OTTOBRE 2022

GRAND PRIX MÖBIUS 2022 DI LUGANO

VINCE L'ECOSISTEMA DIGITALE CULTURA CAMPANIA

La giuria del prestigioso premio Grand Prix Möbius, presieduta da Derrick de Kerckhove, questa mattina a Lugano ha proclamato vincitore - per la sezione editoria mutante - il progetto Cultura Campania per Procida Capitale italiana della Cultura 2022, con la seguente motivazione: “Le applicazioni presentate costituiscono primi e ancora parziali esempi di esplorazione di un campo dalle notevoli potenzialità, ma con molte sfide ancora da affrontare prima di poter concepire, produrre e distribuire ambienti realmente immersivi e interattivi. La app Cultura Campania offre a nostro avviso le maggiori potenzialità di sviluppo in questa direzione, e viene premiata nell'auspicio che possa essere ulteriormente sviluppata la componente di metaverso partecipativo”.

L'applicazione, premiata come metaverso di qualità, è stata presentata al pubblico la scorsa settimana a Procida e accompagnerà il visitatore di Palazzo D'Avalos in una esperienza immersiva ed emozionale tra passato, presente e futuro dell'isola capitale della cultura.

Il progetto, ideato e realizzato dalla Direzione generale Politiche culturali della Regione Campania nell'ambito dell' Ecosistema Digitale Cultura Campania (cultura.regione.campania.it), e' stato prescelto agli altri due finalisti Bulgari e Bridgestone. "L'assegnazione del prestigioso riconoscimento ci rende orgogliosi di un progetto straordinario, l'Ecosistema digitale della Cultura, che si conferma all'avanguardia in Italia e all'estero - ha dichiarato il presidente Vincenzo De Luca. Con il metaverso, in particolare, abbiamo messo la tecnologia dell'Ecosistema a supporto del programma di Procida Capitale italiana della Cultura che abbiamo arricchito di valore con una installazione che resterà a vantaggio dell'isola e dei visitatori".

Link al video:
https://www.moebiuslugano.ch/Grand-Prix-Mobius-editoria-mutante-2022-Metaversi-f30ef600

 

 

03 DICEMBRE 2021

LA CAMPANIA ALL'ESPOSIZIONE UNIVERSALE DI DUBAI

Dal 5 all'11 dicembre anche la Regione Campania sarà tra i protagonisti del Sistema Paese all'Esposizione Universale di Dubai, vetrina mondiale di idee, progetti e modelli innovativi. La partecipazione della Regione presso il Padiglione Italia di Expo Dubai sarà caratterizzata da momenti istituzionali e laboratori culturali con iniziative che per una settimana avranno come tema Territorio e Agricoltura, Turismo e Cultura.
 
Le Esposizioni Universali, organizzate dal Bureau International des Expositions (BIE), rappresentano un'opportunità significativa di promozione del territorio e di rafforzamento dell'internazionalizzazione del sistema regionale e, in questo particolare momento storico caratterizzato dalla pandemia, una straordinaria occasione di rilancio per la cultura, il turismo e tutti i settori dell'economia.

La Regione Campania parteciperà al percorso espositivo del Padiglione Italia, nello spazio denominato "Il Belvedere", con il video-racconto realizzato con la regia di Gabriele Salvatores dal titolo "La Bellezza unisce le Persone" - tema portante della partecipazione italiana ad Expo Dubai.

La Regione Campania sarà inoltre presente all'interno dello spazio denominato "White Space" - Short Stories con l'organizzazione di una mostra temporanea dal titolo "Il 'fare campano' tra presente, passato, futuro" che prevede l'esposizione di opere d'arte e manufatti artigianali con l'obiettivo di promuovere a livello internazionale le eccellenze della Regione Campania nella produzione artigianale e per raccontare la storia di sapienza pratica, conservata, affinata nei secoli della nostra regione.

Inoltre, nel corso della settimana, si alterneranno eventi di presentazione della "Destinazione Campania", dell'Ecosistema digitale per la Cultura, dei prodotti enogastronomici campani e delle arti del "Saper fare campano".

Domenica 5 dicembre l'inaugurazione ufficiale del padiglione Campania, accompagnata dallo spettacolo "Passione live" proposto dalla Fondazione Campania dei Festival. Madrina dell'evento Marisa Laurito.

Il programma di eventi - dal 5 all'11 dicembre - è a cura dell'assessorato al Turismo, assessorato all'Agricoltura, direzione generale Politiche culturali e Turismo e realizzato attraverso l'Agenzia regionale del Turismo della Campania.

Come da intese con il Commissariato per l'Italia per Expo 2020, a Dubai la Regione Campania sarà presente nel Padiglione Italia anche nella settimana dal 6 al 12 febbraio 2022 - con il tematismo Imprese, Ricerca e Innovazione.
 
 
Visualizza la settimana della Campania ad Expo Dubai

20 SETTEMBRE 2021

I Bastardi di Pizzofalcone 3

Ritorna su Rai 1 la saga de "I Bastardi di Pizzofalcone". L'attesissima terza stagione, diretta da Monica Vullo, andrà in onda da lunedì 20 settembre per 6 appuntamenti e, come le precedenti, appassionerà il pubblico con le indagini dell'ispettore Lojacono (Alessandro Gassmann) e di tutta la squadra. Scenario delle vicende la città di Napoli, dal centro storico e i vicoli di Pizzofalcone ai grattacieli del Centro Direzionale, e le città di Bacoli e Pozzuoli.


La serie è stata realizzata con la collaborazione della Film Commission Regione Campania e gode del contributo della Regione Campania – Por Campania FESR 2014/2020.


Foto crediti: Anna Camerlingo

19 GENNAIO 2021

Procida Capitale Italiana della Cultura 2022

La città campana è stata proclamata dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini, selezionata da una rosa di dieci città finaliste.“ Il contesto dei sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato. La dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria”, è la motivazione letta dal Ministro Franceschini durante la cerimonia di premiazione.“ La dimensione laboratoriale che comprende aspetti sociali di diffusione tecnologica è importante per tutte le isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee. Il progetto potrebbe determinare grazie alla combinazione di questi fattori un’autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del Paese. Il progetto è inoltre capace di trasmettere un messaggio poetico, una visione della cultura che dalla piccola realtà dell’isola si estende come un augurio per tutti noi, al Paese nei mesi che ci attendono”.

 

Proclamazione

 

Audizione delle candidature